LIVIA HAGIU – GIANLUCA CALONGHI | VIOTTI HOUR

 

 

Da J. S. Bach e W. A. Mozart fino a A. Piazzolla e E. Morricone

Mercoledì 6 settembre 2023 ore: 18.00
Spazio Lux | Galleria S. Federico 26, Torino

Interpreti

LIVIA HAGIU violino
GIANLUCA CALONGHI clarinetto basso


Programma

J. S. Bach Aria sulla quarta corda
J. S. Bach Invenzioni a due voci n. 1 (Do+) e 8 (Fa+)
A. Vivaldi Cantabile dal concerto in Re maggiore “Il cardellino”
T. Albinoni Adagio in Sol minore
L. Boccherini Minuetto
W. A. Mozart Eine Kleine Nachtmusik (I tempo)
W. A. Mozart Duo K 423 n.1 per violino e viola (I tempo)
A. Dvoràk Humoresque
J. Brahms Danza ungherese n. 5
J. Massenet Meditation da “Thais”
E. Grieg Salut d’amour
P. Mascagni Intermezzo da “Cavalleria rusticana”
G. Verdi Gran Valzer
V. Monti Csardas
S. Joplin The Entertainer
C. Gardel Por una cabeza
A. Piazzolla Libertango
A. Piazzolla Oblivion
A. Piazzolla Adios noniño
E. Morricone Gabriel’soboe
E. Morricone C’era una volta il west
E. Morricone Nuovo cinema paradiso
N. Piovani La vita è bella
H. Arlen Over the rainbow
C. Chaplin Luci della ribalta
I. Graziani Agnese
G. Paoli Una lunga storia d’amore
J. FontanaIl mondo


Prenotazione obbligatoria scrivendo a biglietteria@viottifestival.it o telefonando al numero 329 1260732

Livia Hagiu nasce a Bucarest (Romania) nel 1976, torinese d’adozione. Consegue il diploma di violino nel giugno 1995 presso il Liceo Musicale “George Enescu” e la Laurea magistrale in violino nel giugno 2000 presso l’Università della Musica di Bucarest. Ha frequentato corsi di perfezionamento conseguendo diversi diplomi di merito a Lanciano, Riva del Garda (col maestro D. Nordio) e alla Hochschule di Trossingen (Germania). Ha collaborato con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra “Cantelli” di Milano, l’Orchestra da camera “Archi” dell’associazione “De Sono” di Torino e la Camerata Ducale di Vercelli. Da ricordare l’esibizione come solista in sala Verdi presso il Conservatorio di Milano nel Quinto Concerto Brandeburghese di Bach, con l’orchestra dell’Accademia delle Opere, la tournèe del 2000 con la famosa band Deep Purple in tutta Europa e la tournèe del 2009 in Austria e Germania con le soliste dei Rondò Veneziano. In campo cameristico svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, approfondendo in particolare esperienze di teatro musicale. Nel corso degli ultimi anni ha avuto modo di collaborare con attori come Giuseppe Pambieri, Enrico Beruschi, Faustino Coppi, e cantanti come Linda Campanella e Matteo Peirone. Tra le esperienze più interessanti di teatro musicale sono degne di nota “Verdi racconta Verdi”, “Puccini e le sue donne”, “La Traviata come non l’avete mai vista”. Collaboracon il quartetto vocale“Sacher Quartet” (repertorio del QuartettoCetra) e fa parte del duo con chitarra “Nuvoleincanto”, eseguendo repertorio di De Andrè e cantautori italiani. Collabora con l’ensemble cameristico “Le Muse” impegnato in numerosi concerti in Italia e all’estero (Thailandia, India, StatiUniti, Canada, Belgio, Spagna e Francia).

Diplomatosi in clarinetto al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino con il massimo dei voti, aggiudicandosi il “Premio Lessona” per il miglior diploma fra tutti gli strumenti a fiato del 1995, Gianluca Calonghi si è perfezionato con Fabrizio Meloni, Michele Carulli, Alessandro Carbonare e Antony Pay, e con Massimo Rissone e Jean-Marc Volta per il clarinetto basso. In seguito ha studiato direzione di banda con Lorenzo Della Fonte, Sandro Satanassi e Douglas Bostock. Ha suonato con le orchestre dei“Pomeriggi musicali” di Milano, “Haydn” di Bolzano, Teatro Regio di Torino, e in particolarecon l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, con la quale si è esibito in tutta Italia, in Svizzera, Giappone, Austria e Germania. Attualmente collabora come primo clarinetto nell’orchestra Camerata Ducale di Vercelli. Nell’ambito della musica da camera si dedica in particolare al repertorio contemporaneo. Fa parte del Fiarì Ensemble di Torinoedel quintetto a fiati Cinqueventi, ha suonatocon l’ensemble De Sono Futura econ il Trio Debussy nella stagione dell’Unione Musicale di Torino. Dal 2006 al 2010 ha insegnato clarinetto presso il civico istituto musicale “A. Corelli” di Pinerolo; attualmente è docente di clarinetto presso l’istituto comprensivo ad indirizzo musicale di Bussoleno. All’età di 19 anni ha iniziato la sua prima esperienza di direttore con la banda musicale di Piossasco; in seguito è stato direttore dell’Unione Musicale Condovese dal 2001 al 2016. Dal 2017 gli è stata affidata la direzione artistica dell’Orchestra Fiati di Collegno, e dal settembre 2023 si è aggiunto l’incarico di direttore della Filarmonica San Marco di Buttigliera Alta.

È possibile prenotare o ricevere informazioni scrivendo a biglietteria@viottifestival.it, telefonando al 329 1260732 o presentandosi alla biglietteria presso il Viotti Club in Via G. Ferraris 14 a Vercelli aperta mercoledì e venerdì dalle ore 14:00 alle ore 19:00, giovedì dalle ore 14:00 alle ore 16:00 e sabato dalle ore 14:00 alle ore 18:00. Lo stesso orario si applica alla reperibilità telefonica e per email.

Leave a comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Compra il tuo biglietto!

Prenota ora il tuo prossimo concerto del Viotti Festival.

I concerti sono acquistabili presso la biglietteria on-line attiva al bottone che segue.


In alternativa puoi usare il nostro servizio di biglietteria scrivendoci su WhatsApp.