1      
   Stagione 2015|2016  
 
           

XVIII VIOTTI FESTIVAL //
Stagione concertistica 2015-2016 // Vercelli

La XVIII edizione del Viotti Festival presenta un’offerta artistica senza precedenti nella storia della rassegna: per la prima volta infatti il programma raggiunge la quota dei 20 concerti. Un traguardo ancor più significativo se si pensa alle oggettive difficoltà della cultura italiana in questo periodo. Una stagione controcorrente, dunque, non soltanto per la crescita indiscutibile e per la maggior offerta riservata al pubblico (il tutto con costi dei biglietti invariati e degli abbonamenti addirittura diminuiti), ma anche per la varietà e l’originalità dei contenuti.

FOCUS CARTELLONE 2015-2016
Diverse sono le sezioni in cui si articola il cartellone di questa XVIII edizione.

La prima sezione, la più corposa, è quella orchestrale, naturalmente incentrata sulla presenza dell’Orchestra Camerata Ducale. Balza subito all’occhio il tema dominante della stagione, ovvero Beethoven. Il Viotti Festival presenta quest’anno, sotto il nome di Progetto Beethoven, l’integrale (articolata su tre appuntamenti) dei concerti per pianoforte e orchestra del genio tedesco, il tutto interpretato da solisti di assoluto prestigio quali Filippo Gamba, Maria Perrotta e Davide Cabassi, tra l’altro tutti "targati" DECCA UNIVERSAL, vero marchio di garanzia per quanto riguarda la musica sinfonica. I tre concerti saranno anche introdotti da critici o musicologi di chiara fama: un modo per far entrare ancora di più il pubblico nel vivo dell’opera beethoveniana, in modo comunque brillante e non accademico.
Oltre al progetto Beethoven si incontra poi un grande ritorno come quello di Richard Galliano – erede ideale di Astor Piazzolla e oggi considerato il più grande fisarmonicista del mondo – che ritorna a Vercelli dopo 4 anni. Un nuovo fondamentale appuntamento definibile di cross over è invece quello con Frate Alessandro, definito "il nuovo Bocelli" e splendido interprete di un repertorio tanto originale quanto suggestivo; il concerto vercellese sarà anche l’occasione per presentare il suo nuovo CD, registrato proprio a Vercelli, dal titolo Voice of Peace. Un altro ritorno, quasi doveroso visto l’enorme successo dell’anno scorso, è quello della giovane violinista tedesca Veronika Eberle, sempre più avviata a diventare una stella di prima grandezza, che si esibirà al Civico in coppia con il primo contrabbasso dei Berliner Philarmoniker Edicson Ruiz, e ancora Viotti naturalmente, con due concerti inediti affidati come sempre allo Stradivari di Guido Rimonda, affiancati dalla contemporanea uscita per DECCA del V° volume dell’opera omnia viottiana. Completa il quadro, come tradizione il seguitissimo concerto di San Silvestro.

La seconda sezione del programma è invece quella dedicata alla musica da camera, che quest’anno rappresenta una parte importante della stagione con programmi ed interpreti di assoluta eccezione. Francesca Dego, Francesca Leonardi, Gianluca Cascioli, Pietro De Maria, Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Filippo Gamba saranno i protagonisti di appuntamenti più "intimi" rispetto alle serate orchestrali, ma altrettanto affascinanti. Anche in questa sezione, per quanto riguarda Cascioli, Dego, Leonardi, Baglini, Chiesa, De Maria, va rimarcato l’assoluto prestigio che deriva al festival dall’ospitare artisti Deutsche Grammophone/Decca: una garanzia di concerti di elevatissimo contenuto artistico.

Terza sezione del Viotti Festival è la serie di concerti Ducale.LAb, riservati ai giovani solisti selezionati nei migliori conservatori piemontesi e premiati dall’omonimo concorso. Sulla scia del gradimento incontrato lo scorso anno, si ripropone e si perfeziona una formula che da un lato consente di avvicinare il pubblico alle giovani promesse della musica italiana, dall’altro permette di scoprire o riscoprire un luogo storico come il Museo Leone attraverso la piacevole formula del concerto-aperitivo. Visti gli spazi limitati a disposizione, la possibilità di assistere ai concerti Ducale.LAb sarà riservata ai primi 100 spettatori che sottoscriveranno l’abbonamento alla stagione.
Proseguendo nel discorso sull’attenzione riservata ai giovani, si ritrova nella sezione orchestrale un appuntamento che rappresenta l’ideale punto di incontro tra il Viotti festival "classico" e il Ducale.LAb: il concerto del giovanissimo pianista cinese Julian Jia, astro nascente della musica mondiale e quest’anno ideale portabandiera della nutrita schiera di giovani che compongono il cartellone.
Per concludere, la classica ciliegina sulla torta: tutti i concerti del Viotti Festival verranno registrati dai microfoni di RAI RadioTre e trasmessi in differita a livello nazionale. Un ulteriore conferma dell’interesse che la rassegna vercellese suscita nel pubblico dei cultori e degli appassionati.

Prosegue e si rafforza anche quest’anno l’impegno del Viotti Festival nei confronti del sociale. Le modalità scelte nel corso di questa 18° edizione sono la realizzazione di concerti negli ospedali, nelle carceri (entrambe novità assolute per Vercelli) e il coinvolgimento delle scuole secondarie attraverso la nuova edizione del concorso La cultura crea cultura, realizzato in collaborazione con il Lions e con il Provveditorato agli Studi della provincia di Vercelli. La formula rimane invariata: 40 giovani studenti, selezionati dai direttori didattici delle scuole secondarie, parteciperanno gratuitamente a tutti i concerti del Viotti Festival. Nell’ultimo appuntamento in cartellone, i ragazzi compilando un questionario di valutazione, parteciperanno all’assegnazione di una borsa di studio offerta dal Lions di Vercelli per un anno gratuito di studio alla scuola musicale Vallotti.


Nel complesso, una stagione senza precedenti per molti motivi: proprio quando molti fattori spingerebbero ad accontentarsi e a puntare al massimo confermare i risultati già raggiunti, il Viotti Festival rilancia, con tutta una serie di iniziative inedite e di grande presa sul pubblico. Una certezza, dunque, per la cultura piemontese, ma anche la fonte di sempre nuove scoperte.

Viotti Festival Stagione 2015_2016

   

 

Associazione Camerata Ducale
Via Nicola Fabrizi, 22 - 10143 Torino (Italy)

Follow us on FaceBook and Twitter

Ita 

P. Iva: : 07572340011